Chiesa della Madonna di Rivalto

santuario-madonna-del-carmine-1

Rivalto (probabilmente deriva dal torrente Rio Maggiore, rio alto, che ha la sua origine da un poggio a mezzo miglio dal centro abitato) era una antica fortezza e le sue case tutte rannicchiate a metà poggio sono sorte sulle rovine della stessa. La storia di Rivalto dal XV secolo scorre parallela a quella di Chianni.

Completamente immerso nel bosco, è possibile ammirare il Santuario di Santa Maria del Carmine. L’edificio risale al secolo XVIII ed è caratterizzato da un elegante portico. Il santuario, tuttavia, fu eretto nel secolo precedente e coincide con l’arrivo di alcuni frati carmelitani, provenienti dal monastero di S. Torpè di Pisa. Questi, attraverso le loro predicazioni, diffusero in tutta la zona il culto della Madonna del Carmine, come conferma l’omonimo santuario nella vicina Chianni.

Dal santuario di Rivalto proviene una bella immagine, la Madonna del Carmine (seconda metà del 1600), opera del pittore fiorentino Carlo Dolci (1616-1686).